045 8731749 info@gmonti.it

All’interno dei mammiferi, l’ordine dei roditori è sicuramente quello che ha avuto più successo sia in termini di diffusione che di numero di specie. Il nome roditori è dovuto alla loro caratteristica principale, cioè due incisivi per arcata di lunghezza pronunciate che gli permette di “rosicchiare” innumerevoli tipi di materiale anche molto duro.

 

Uomo e Roditori

Tra tutte le specie esistenti, solo poche sono riuscite nel tempo ad adattarsi alla convivenza stabile con l’uomo. In particolare, parliamo di Mus musculus (Topo domestico), Rattus rattus (Ratto dei tetti o ratto nero) e Rattus norvegiucus (ratto delle chiaviche). Le tre specie differiscono molto sia dal punto di vista morfologico che comportamentale.

I problemi dovuti alla loro presenza sono numerosi:

  • Sottrazione e contaminazione di derrate alimentari
  • Rosure che comportano il danneggiamento dei materiali (legno, plastica, cavi elettrici…)
  • Problematica sanitaria dovuto alla presenza di residui biologici

I roditori sono sempre stati associati alla trasmissione di malattie, a condizioni igieniche precarie e degrado ambientale. Per questo motivo generano spesso tensione e allarmismo in chi ne avvista uno.

 

Prevenzione ed Intervento

Il modo più efficace per evitare sgradevoli compagnie è come sempre la prevenzione. Nel caso dei roditori ci sono diversi fattori da tenere in considerazione e sono: la disponibilità di cibo, la possibilità di spostamenti e la presenza di possibili punti di annidamento. Queste tre caratteristiche vanno a formare quella che viene definita “capacità portante” di un ambiente. Ciò che possiamo fare è quindi andare a limitare il più possibile questi 3 fattori conservando gli alimenti in contenitori chiusi, compreso creare un adeguata zona rifiuti lontana dallo stabile e senza sversamenti a terra che potrebbero attirare ospiti indesiderati (non solo roditori); chiudere tutti i fori e fessure come per esempio tubature; ispezionare a cadenza regolare zone solitamente non frequentate come locali tecnici o depositi materiale.

 

Tutti questi accorgimenti non sono comunque una garanzia. La presenza occasionale può sempre capitare, soprattutto in periodo come primavera o autunno quando i roditori si muovono maggiormente. Spesso si opta per il fai da te ma a volte con pochi risultati. Rivolgersi ad un’azienda professionale spesso permette di non correre rischi inutili. Viene studiato un piano d’intervento adeguato alle esigenze ed al contesto ponendo attenzione anche alla presenza di eventuali altri animali.

 

Soluzioni su misura per privati e aziende:

Dopo un sopralluogo e un’analisi del sito, il nostro personale tecnico specializzato proporrà la soluzione migliore per rispondere alle vostre esigenze.